Microsoft Edge e programmazione, alcuni miti da sfatare

Microsoft Edge

 

Micorosft Edge (precedentemente noto come Spartan) è il nome dell’ultimo browser sviluppato da Microsoft che, oltre a prendere il posto del “vecchio” Internet Explorer (la versione 11 è l’unica ancora supportata mentre la 8, 9 e 10 sono state ufficialmente “abbandonate” da Redmond lo scorso 12 Gennaio 2016), è stato inserito come browser di default in Windows 10 – OS rilasciato la scorsa estate.

Tra le caratteristiche principali sono da ricordare i nuovi engine per il rendering delle pagine (EdgeHTML) e per JavaScript (Chakra, divenuto opensource); l’assenza, per ragioni di sicurezza, di browser helper objects (in sintesi, componenti che consentono al browser di offrire funzionalità aggiuntive all’user ma che sono divenuti negli anni l’obiettivo preferito di exploit vari) ed ActiveX; il supporto a ES6 (ECMA Script 6, il linguaggio di scripting alla base del noto JavaScript).

L’editorialista Riza Marhaban del portale SitePoint ha elencato una serie di errate convinzioni riguardanti proprio Edge ed il mondo degli sviluppatori web, vediamo insieme quali.

1 – Edge utilizza il rendering engine “Trident”

EdgeHTML è un fork di Trident ma buona parte del suo codice è stata completamente riscritta. La versione 13 dell’engine ha incrementato il punteggio assegnato dal test HTML5:

Edge test HTML5

2 – HTML Document Declaration non è utilizzata

Per document declaration si intende la linea di codice che va inserita all’inizio di ciascuna pagina, al fine di “convalidare” il codice utilizzato ed indicare al browser in quale versione renderizzare il documento. Secondo alcuni sviluppatori Edge non utilizza / non sarebbe in grado di utilizzare la linea <!DOCTYPE html>

Edge, come già detto, supporta pienamente HTML5 (la linea in questione va ad identificare proprio un documento HTML5) e non ha alcun problema a leggere ed identificare la tipologia di documento.

3 – Le prestazioni di JavaScript non sono buone con Edge

I risultati ottenuti nei test dall’engine per il render JavaScript “Chakra” dimostrano il contrario, ponendo in risalto il buon comportamento di Edge rispetto ad Internet Explorer 11.

Edge test JavaScript
E per oggi è tutto, avremo sicuramente modo di tornare a parlare di Edge e di altri browser – vi rimandiamo ad esempio al post incentrato sull’interessante browser Vivaldi o alla classifica dei browser più utilizzati a fine Ottobre 2015 (Edge, essendo arrivato da poco sul mercato, ha ancora parecchia strada da percorrere).

 

 

 

 

  • Shrike

    EdgeHTML è un fork di Trident, non è stato assolutamente scritto da zero.

    • internetpost

      Correzione effettuata, grazie per la segnalazione