Linux: quali alternative a Dropbox? – 1

Linux, alternative a Dropbox

Dropbox è sicuramente un servizio di cloud storage molto apprezzato e popolare anche per via della semplicità d’utilizzo e della propria natura “cross platform” – ovvero è possibile utilizzarlo su una vasta gamma di OS (Linux, Windows, Android, iOS etc) e dispositivi.

Nella prima parte di questa breve guida vi mostreremo tuttavia alcune interessanti alternative che possono essere testate in qualsiasi momento dagli utenti Linux. Buona consultazione.

BitTorrent Sync (gratuito ed a pagamento)

BitTorent Sync è disponibile in versione gratuita ed a pagamento. Tra i principali pregi della soluzione l’assenza di servizi cloud “intermedi” ai quali appoggiarsi (i file vengono sincronizzati direttamente tra i dispositivi mediante BitTorrent, il noto protocollo p2p di trasferimento file), la possibilità di creare cartelle di dimensioni illimitate e di funzionare senza un accesso ad Internet (l’ambiente ideale per il programma è una LAN ma funziona perfettamente anche se connesso alla Rete). La versione gratuita non offre tuttavia alcune funzionalità importanti come la modifica dei permessi di accesso alle cartelle o la possibilità di effettuare “sincronizzazioni selettive”. I trasferimenti tra dispositivi avvengono in maniera diretta e sono protetti da crittografia. Difetti: non è possibile effettuare il backup dei file nel cloud.

Bittorent Sync: alternative a Dropbox

Syncthing (gratuito)

Syncthing offre caratteristiche simili alla precedente soluzione: trasferimenti protetti da crittografia e diretti tra i vari dispositivi, assenza di servizi di terze parti (cloud) sui quali non è quindi possibile effettuare l’upload. A differenza di BitTorrent Sync non sono previste versioni a pagamento, avrete quindi a disposizione fin da subito e gratuitamente tutte le funzionalità dell’applicativo. Tra le altre caratteristiche anche la natura open source del progetto, la relativa facilità di utilizzo e setup, il supporto ad SSH. Attenzione, il servizio potrebbe avere qualche problema con il protocollo UpNp sebbene quest’ultimo sia ufficialmente supportato.

Syncthing, alternative a Dropbox

 

Spider Oak (a pagamento)

Il punto di forza del servizio è la totale garanzia di privacy offerta al cliente. Tutti i dati sono protetti da crittografia, privati e consultabili esclusivamente dall’utente. Le chiavi di accesso non sono memorizzate nel server del provider. A differenza delle soluzioni precendenti è possibile effettuare il backup dei file nel cloud. Per quanto riguarda i prezzi di listino si parte da 12$ al mese per 1TB di storage.

Spideroak, alternative a Dropbox

Vi diamo appuntamento alla prossima puntata per parlare di altre 3 potenziali alternative a Dropbox per ambienti Linux.

  • Stemby

    Se un file è sincronizzato tra due o più macchine distinte, ognuna delle copie è a tutti gli effetti un backup.

    • internetpost

      Esatto, la frase era stata posta nel modo errato.