Come clonare un sito WordPress in 7 passi

Come clonare un sito WordPress in 7 passi

Avete mai avuto la necessità di clonare un sito WordPress? Probabilmente sì! Dopotutto l’operazione di clonazione può ritornare davvero utile in molti casi, come ad esempio quello in cui si deve trasferire il sito da un host all’altro, o si deve trasferire il sito progettato per un cliente dal proprio spazio web sul suo host, o ancora si vuole mantenere più copie identiche del sito su differenti server per consentire test di sviluppo e backup. Spesso queste operazioni possono richiedere parecchio tempo e soprattutto richiedono delle competenze specifiche.

Esistono, però dei plugin che consentono di clonare un sito WordPress in pochissimi clic. Uno di questi è BackupBuddy che permette di effettuare una copia di backup del sito e di ripristinarla e, quindi, clonarla in soli 7 passi. Vediamo come.

1. Installazione e configurazione di BackupBuddy in WordPress

La prima operazione che devi compiere è quella di scaricare, installare e attivare il plugin BackupBuddy. Al termine vedrai comparire sulla barra di amministrazione la nuova voce di menu BackupBuddy. Un clic su di essa darà inizio alla procedura guidata di configurazione.

clonare sito wordpress buddypress 1

Devi inserire un indirizzo email e una password, che verrà utilizzata al ripristino del sito. A seguire devi scegliere il percorso dove vuoi venga memorizzato il backup di WordPress.  Oltre al proprio server o al proprio indirizzo email, BackupBuddy ti consente di archiviare i file su servizi cloud come Stash, Amazon, Rackspace e Dropbox.

L’ultima opzione di consente di impostare i backup automatici. Non resta quindi che cliccare su Salva le impostazioni per procedere.

2.  Come effettuare la copia backup del sito WordPress

Al termine della procedura di configurazione, BackupBuddy avvierà la procedura di backup. Verrà quindi data la possibilità di effettuare il download o inviare i file alle destinazione prescelta al passo precedente.

clonare sito wordpress buddypress 2

Ogni qual volta vorrai in futuro generare un nuovo backup, basterà recarti nell’apposita pagina raggiungibile dalla voce di menu BackupBuddy – Backup.

3. Come clonare i tuo sito WordPress

Per avviare il processo di clonazione visita la pagina apposita raggiungibile dal percorso BackupBuddy – Restore/Migrate. Fai clic quindi sul pulsante Download importbuddy.php.

clonare sito wordpress buddypress 3

Successivamente scarica il file .ZIP dell’ultimo backup disponibile all’interno della stessa pagina.

4. Carica il backup del sito WordPress

A questo punto recati sull’host o sul tuo server locale dove vuoi venga clonato il sito. Utilizza quindi un client FTP (come ad esempio FileZilla) per caricare il file ZIP e importbuddy.php nella directory principale.

5. Esegui lo script di importazione

Apri il browser e inserisci nella barra degli indirizzi l’url:

http://www.miosito.it/importbuddy.php

Sostituisci a miosito.it il nome a dominio dell’host sul quale hai effettuato il trasferimento dei file.

clonare sito wordpress buddypress 4

Ti verrà richiesto di inserire la password per l’autenticazione. Immetti quella creata al primo passo. A questo punto è sufficiente fare clic sul pulsante Next Step per continuare.

clonare sito wordpress buddypress 5

Nello Step 3 ti verrà richiesto di inserire le credenziali per l’accesso al database.

clonare sito wordpress buddypress 6

Qualora tu non abbia ancora creato il nuovo database è giunto il momento di farlo. Collegati al pannello di controllo dell’host e segui la procedura per la creazione di un DB. Al termine inserisci i dati di accesso all’interno della pagina importbuddy.

Fai quindi clic sul pulsante Next Step fino al termine della procedura.

6. Effettua il test del clone WordPress

Non resta che verificare che tutto funzioni correttamente. Visita quindi il tuo sito e inizia navigare al suo interno per testare che link, immagini e contenuti siano stati clonati correttamente. Ripeti la stessa procedura anche per il pannello di amministrazione.

7. Elimina i file temporanei di WordPress

Nella schermata importbuddy fai clic sul pulsante di pulizia per rimuovere tutti i file temporanei e ripulire il sito da dati inutili.

Questo è tutto! In soli 7 passi, hai clonato il tuo sito WordPress. Per saperne di più su BackupBuddy puoi visitare il sito ufficiale.

  • daniele

    e’ meglio Duplicator o backupbuddy?

    • internetpost

      Ciao Daniele
      sicuramente backupbuddy offre alcune funzionalità aggiuntive rispetto a Duplicator ma bisogna tenere a mente che il primo è a pagamento mentre il secondo non lo è.

      Se non necessiti quindi di particolari feature avanzate, Duplicator è il modo più semplice ed economico per migrare un sito WordPress.